Marco Travaglio su Craxi – Annozero 21/01/2010 (video YouTube)

3

Fa bene Travaglio a sottolineare come nel mondo reale, la polemica sulla commemorazione di Bettino Craxi non abbia appassionato più di tanto. E’ un dibattito che coinvolge la Casta, su questo non ci sono dubbi. Marco Travaglio però non ci sta a restare a guardare, dinnanzi ai tentativi di riscrivere la storia di alcuni soggetti politici.

La volontà, neppure poi troppo mascherata, è quella di far passare l’ex leader del Partito Socialista, come una vittima, l’agnello sacrificale: colui che pagò per tutti. Secondo Travaglio però, le cose non starebbero esattamente così.  Lascio a voi scoprire perchè, ecco il video, buona visione.

3 COMMENTI

  1. la prossima volta che mi beccano in qualche appartamento a rubare denuncerò che moltissimi altri proprio in quel momento lo stanno facendo, tutti lo sanno e quindi è proprio iniquo e politicamente scorretto che solo io venga colpito da questi giudici politicizzati che vogliono farsi pubblicità alle mie spalle. A questo punto molto probabilmente sarò costretto a chiedere asilo politico in qualche posto dimenticato da Dio tipo Sharm, e sarò costretto a dilapidare quel poco che ero riuscito a proteggere dalle mani rapinatrici di questi giudici politicizzati.
    Sono moralmente e fisicamente vicino a Craxi e alla sua famiglia, poichè prima o poi purtroppo anche a me toccherà provare questa tragedia

  2. Titolo:
    “Sole nero”

    Fegiz Files
    di Mario Luzzatto Fegiz

    Fegiz Files, un dialogo vivo e serrato che tocca temi assai vari, costituisce il naturale approfondimento degli argomenti musicali trattati sul Corriere della Sera, nelle rubriche “Effetto note” su Corriere della Sera Magazine , nella rubrica “Accordi e disaccordi” del mensile Style e negli interventi del mattino su Radio1 Rai nel programma Start in onda alle 10.30 dal martedì al venerdì.

    * http://www.marioluzzattofegiz.it

    Rossano Corradetti Martedì, 05 Gennaio 2010
    Mina e lo spot

    FERMO 05/01/2010
    Dai quotidiani nazionali. Spot delle Marche -Mina

    ALLA CANTANTE MINA.

    Sono felice che Mina abbia espresso il Suo competente parere sullo
    spot delle Marche.
    Come Marchigiano non mi scandalizza tanto il bravo attore Americano
    Dustin Hoffman che recita l’Infinito di Leopardi perchè da Pesaro-Urbino a
    Macerata da Ascoli Piceno ad Ancona,da San Benedetto del Tronto a
    Fermo siamo abituti a sentire le poesie di Leopardi e provare
    sensazioni in 100 mila dialetti diversi.
    Le radici sono importanti.
    In molti paesi si passa dal dialetto al dialetto.
    Altro che Italiano.
    Il problema è che attori del calibro professionale di
    Albertazzi,Proclemer purtroppo in
    questi periodi come dice Lei non tirano.
    Questo discorso vale per i musicisti,registi ,cantanti e tante altre
    professioni.
    “TROPPO BRAVI”
    Allora la “Sorpresa” che doveva esserci per il nuovo anno era lo spot e non :
    meno disoccupazione,più giustizia sociale e meritocrazia.

    UN SALUTO DA:
    “UNA REGIONE AL PLURALE DAVVERO SINGOLARE”………………..
    ………
    I COMUNI DELLE MARCHE NEL 1989 ERANO 246 DAL 2009 SONO 239

    ROSSANO CORRADETTI

LASCIA UN COMMENTO