Francesca Fornario Infiltrata alla Manifestazione del PDL (video)

1

E chi l’ha detto che le domande “vere” vanno rivolte solamente ai politici? A volta basta chiedere agli elettori per farsi un quadro della situazione piuttosto verosimile e delineato. In questa titanica impresa c’è riuscita Francesca Fornario, inviata (ma forse sarebbe meglio dire infiltrata) alla manifestazione organizzata dal PDL a Roma. Quesiti elementari, rivolti da un innocua sostenitrice di Silvio Berlusconi, si trasformano in veri e propri trabocchetti degni delle peggiori (o migliori) Iene di Italia 1: “Qual’è la legge di Berlusconi che le è piaciuta di più?” – “Quale grande opera pubblica del Governo ritiene la migliore?” Le risposte degli intervistati, non se la prendano a male, qualche perplessità a dire il vero la suscitano, anche se un esperimento al contrario probabilmente avrebbe prodotto risultati analoghi.

loading...

1 commento

  1. Sono perplessa..mi domando come possiate, con un terribile quanto malriuscito tentativo di imitazione di una intervista “iena”, spacciare per vere le informazioni che divulgate per contraddire le dichiarazioni dei malcapitati che intervistate.Non solo la faziosità delle suddette dichiarazioni è evidente ed insopportabile, ma la falsità delle stesse lascia ben intuire il valore di questa intervista; “il lodo Alfano prevede l’IMMUNITA’ per le tre più alte cariche dello stato”, non commento;”la legge sul legittimo sospetto viene SISTEMATICAMENTE utilizzata dai legali di Berlusconi”..temo che l’intervistatrice pecchi d’ignoranza dal momento che non è a conoscenza del numero effettivo di cause legali attualmente in corso nelle quali è stato invocato il “legittimo sospetto”.Inoltre mi piacerebbe che accadesse che un giudice contrario alle tinture per capelli aprisse un’indagine su di lei paventando reati inesistenti,che poi SISTEMATICAMENTE, quelli si, verrebbero smentiti, ma nel frattempo annullasse la sua credibilità “sputtanandola”a livello locale o nazionale, per il solo fatto di avere in antipatia le bionde tinte!(anch’io sono bionda tinta!).Forse solo allora potrebbe comprendere l’intenzione della norma.
    Infine mi soffermo sul tentativo di attribuire al governo Prodi, meriti che non ha:in Italia,come forse sapete,ci sono milioni di progetti presentati,approvati e non finanziati,o finanziati e non completati.E il merito del governo dove sarebbe se non nel permettere che l’opera sia completata?..mah…Anche l’abolizione totale dell’imposta sulla casa siete stati in grado di camuffare?…anche i poveri contadini che avevano lasciato i campi del sud e del nord per manifestare (nel senso di rendere manifesta) la propria presenza al fianco del Presidente del Consiglio,si rendono conto del fatto che, ormai per abitudine, la sinistra, da voi malamente rappresentata in questa occasione,spaccia per dati di fatto accertati o o per dati provenienti da fonti certe, fatti inventati e inesistenti.Anche attraverso le immagini della manifestazione riprese prima dell’inizio della stessa, mentite spudoratamente…io c’ero…e vi assicuro che durante il comizio non sarebbe stato possibile neppure avvicinarsi alle zone limitrofe alla piazza a causa dell’affollamento superiore alla norma e al previsto.
    Resto perplessa nel non capire le intenzioni di questa “intervista”…e vi porgo distinti saluti.
    Chiara

LASCIA UN COMMENTO