New York Times e preti pedofili: nuove accuse al Papa (video)

2

Dopo quelle di ieri, dalla web TV de La7 arrivano nuove accuse dal New York Times rivolte ai preti pedofili. Il servizio rilancia la notizia su un nuovo caso con protagonista un sacerdote tedesco, Peter Hullermann, colpevole di abusi nei confronti di minori e successivamente reinserito quando ancora si trovava in terapia psichiatrica. Tutto ciò sarebbe accaduto quando l’arcivescovo di Monaco era Joseph Ratzinger. Appena trapelata la notizia, Gerhard Gruber vice di Ratzinger a quel tempo, si era assunto tutta la responsabilità per il mancato intervento, in queste ore però emergerebbe una memoria informativa recapitata al futuro Papa in cui veniva messo al corrente del reintegro di Hullermann.

loading...

2 COMMENTI

  1. Penso che non andrebbe perso di vista un punto fondamentale: anche i sacerdoti sbagliano perché sono umani e, anche i sacerdoti, come pure i laici, non andrebbero lasciati solo di fronte alle problematiche che possono scaturire in seguito a determinati problemi comportamentali o ad azioni commesse per debolezza o per repressioni forzate d’impulsi naturali, insiti nell’uomo, che nel tempo possono sfociare sotto forma di vere e proprie patologie fisiche e psicologiche. Il dramma è che spesso, i componenti del clero, si trovano soli, senza aiuto (anche per una riabilitazione psicologica) e senza poter parlare profondamente di alcuni problemi personali, considerati tabù e peccato, da parte della Chiesa. Semmai, invece di rimuovere il soggetto, dal posto d’incarico sacerdotale, proporrei (nel caso di pedofilia), di evitare l’incarico a parroco che comporterebbe il continuo richiamo “alla caduta” dello stesso, perché, a contatto stretto con bambini, di porlo al servizio degli anziani o dei malati in modo che si possa sentire ministro di Dio, amato dalla Chiesa e confermato nella sua chiamata, La sola condanna, non aiuta nessuna (tanto meno coloro che la promuovono). Gesù, è stato chiaro con coloro che oltre 2010 anni fa, attaccarono l’adultera, come molti hanno attaccato questo povero sacerdote e rispose loro: Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei (Gv 8,7)

  2. Qui non si giudica la persona, ma un sistema che nei secoli si è sempre chiuso in se stesso, ritenendosi al di sopra della legge. Cominciamo a spedirli in gatta buia, poi parliamo di tentativi di riabilitazione.

LASCIA UN COMMENTO