(video) Berlusconi alle studentesse: in politica belle come la Bindi

0

Berlusconi ci ricasca e dopo quella, di dubbio gusto, rivolta alla Bindi a Ballarò: “Più bella che intelligente“, il presidente del consiglio, sempre riferendosi al vicepresidente della camera, nel corso della sua visita all’E-campus di Noverdrate, torna sul luogo del delitto: “qualcuno mi ha accusato di aver rivolto una battuta volgare alla Bindi” – persegue il Premier – “Io avevo detto che, per entrare a far politica, non era necessario assomigliare alla signora Bindi“. La conclusione di Berlusconi è un suggerimento alla sua giovane platea: “diffidate da chi non ha il senso dell’ironia e, soprattutto, la capacità di autoironia“. Un consiglio assolutamente condivisibile quello del Premier, che però trova una sua naturale applicazione al di fuori dalle relazioni istituzionali e politiche, questo il Presidente del Consiglio sembra non averlo ancora compreso del tutto.

loading...

LASCIA UN COMMENTO