Guardava video di Youporn: ministro australiano si dimette

0

Passava le sue giornata su Youporn. No, non siamo parlando di un ragazzino alle prese con la più classica delle tempeste ormonali, ma di un parlamentare che dopo esser stato scoperto è stato costretto a dimettersi. Paul McLeay, ministro australiano con delega ai porti ed ai corsi d’acqua si è detto: “umiliato“, ma tutto ciò non è servito a salvargli la poltrona. Il caso è nato da un’indagine condotta da un quotidiano che ha pubblicato un rapporto sull’uso di internet all’interno delle sale del parlamento e si è scoperto che McLeay visitava assiduamente siti di gioco d’azzardo e Youporn.

Ho commesso un grave errore – ha ammesso il ministro – e mi rendo perfettamente conto che la comunità si sarebbe aspettata standard più nobili”. Si tratta dell’ennesimo scandalo che imbarazza il governo laburista del Nuovo Galles del Sud, il più densamente popolato d’Australia con capitale Sydney, al potere da quindici anni ma in picchiata nei sondaggi.

LASCIA UN COMMENTO