Così ho ucciso Sara Scazzi: la confessione dello Zio Michele Misseri

0

Ho perso la testa, lei non voleva, l’ho strangolata“. Pare sia cominciata così la confessione di Michele Misseri, lo zio di Sara Scazzi, che il 26 Agosto scorso ha ucciso la nipote nel garage di famiglia. A pochi passi, Sabrina, figlia di Misseri e cugina della vittima, aspettava Sara per andare al mare. In queste ore gli inquirenti stanno cercando altri responsabili e possibili complici dell’uomo. Le ricerche sono ancora una volta concentrate sulla famiglia della giovane, sulla moglie dell’assassino; pare infatti poco credibile che la donna non avesse sospettato nulla, specie considerando l’intercettazione che ha condotto all’arresto di Misseri, in cui la figlia confidava alla madre di temere che fosse stato il padre ad aver portato via Sara Scazzi. L’autopsia ha confermato la morte per strangolamento, per verificare la violenza sessuale, saranno necessari ancora alcuni giorni.

loading...

LASCIA UN COMMENTO