Yara Gambirasio: scarcerato Mohammed Fikri ma resta indagato

0

Adesso la figura di Mohammed Fikri appare veramente estranea alla scomparsa di Yara Gambirasio. A fornire al marocchino un alibi a prova di bomba, è stato direttamente il suo datore di lavoro, scagionandolo definitivamente: “Mohammed Fikry si trovava con me nel cantiere Nel momento in cui Yara è scomparsa”. Roberto Benozzo, il capo cantiere, non dubbi sul ragazzo, precedentemente accusato dell’omicidio della povera Yara: “Eravamo insieme nel cantiere e su di lui non nutro sospetti: lo conosco da 4 anni». E ancora, anche la presunta fuga del giovane era stata mal interpretata, il biglietto per il Marocco era stato acquistato un mese fa, quindi molto prima della scomparsa di Yara.

LASCIA UN COMMENTO