Gaetano Riina arrestato: era lui il Capo dopo il fratello Totò (video)

0

I giovani mafiosi lo cercavano per un consiglio e lui era sempre molto disponibile. Come un vecchio padrino, il settantottenne Gaetano Riina, fratello del ‘Capo dei Capi’ Totò, arrestato nell’ormai lontano 1993, era un vero e proprio punto di  riferimento per una nuova generazione di malavitosi appartenenti alla mafia siciliana. I carabinieri del comando di Monreale e del Ros lo hanno tenuto sotto controllo, intercettando conversazioni telefoniche, filmando gli incontri. Gaetano Riina aveva preso in mano le redini del potente mandamento di Corleone. Da anni ormai risiedeva a Mazara del Vallo, ma spesso si recava nel suo paese di origine, per seguire l’operato di due reggenti: Giuseppe Grizzaffi ed Alessandro Correnti, finiti anche loro in manette.

LASCIA UN COMMENTO