Renzo Bossi bocciato su YouTube per l’intervento sui nuovi media

2

Ma chi è Obama in confronto a lui? Un dilettante. Un successone su YouTube per Renzo Bossi. Il Trota, nomignolo affibbiatogli da padre stesso, pensate che trauma, ha voluto partecipare  al convegno sulla “Vecchia TV vs Nuova TV”, evento organizzato dal Co.re.com a Roma, presso la Casa del Cinema di Villa Borghese. Il figlio del Senatur ha fatto la sua incursione con un video ‘educational’ sui nuovi media: “io stesso uso questi nuovi media: da Facebook a Twitter quotidianamente sempre improntati a quello che è l’ambito lavorativo“. Secondo Renzo Bossi, il web 2.0, quello dei social network per intenderci, sta restituendo alla territorialità il giusto risalto a livello mediatico.

Come vi anticipavo, l’intervento del trota su YouTube è stato stroncato dagli utenti. Una valanga di ‘non mi piace‘ ha sepolto le teorie di Renzo Bossi. Il problema tuttavia non è il contenuto del discorso, piuttosto l’esposizione, incerta, zoppicante: si intuisce lontano un miglio che quella non è ‘farina del suo sacco’. Insomma, una figura barbina per un politico che non più tardi di un anno fa si era definito: “un punto di riferimento per i giovani“. Non per infierire, ma da un consigliere che guadagna 10 mila euro al mese sarebbe lecito attendersi qualcosa di più, non ce ne voglia il trota alla fine ci è pure simpatico nella sua inadeguatezza.

2 COMMENTI

  1. io mi auguro che, se c’è un Dio, una giustizia, una qualche forma di karma o qualsivoglia flusso di energie, prenda per le palle questi parassiti e li faccia pagare per tutto quello che hanno preso senza averne il diritto.
    Non mi interesserebbe pagassero in soldi… ma in qualcosa che possa far loro desiderare di non aver mai approfittato degli altri.

LASCIA UN COMMENTO