Immagini chock della domestica torturata da Hannibal Gheddafi

0

Torturata, denutrita e trattata come un cane, costretta a dormire all’aperto per terra. E’ questo l’agghiacciante destino toccato a Shweyga Mullah, domestica alle dipendenze di Hannibal Gheddafi, ritenuto il più crudele dei figli del colonnello. Dalle macerie del crollo del regime, cominciano ad emergere storie scioccanti, come quella che ha visto protagonista suo malgrado questa giovane tata etiope.

La donna ha raccontato delle violenze subite nella lussuosa residenza da parte di Hannibal e dalla moglie Alin. Mai pagata e trattata peggio di un animale, la situazione degenerò quando la povera tata si rifiutò di picchiare la figlia della coppia, colpevole di disturbare piangendo marito e moglie. La sanguinaria Alin decise così di punire questa inaccettabile insubordinazione, legando mani e piedi della povera donna, versandole sul capo dell’acqua bollente. I segni inequivocabili di questa allucinante tortura Shweyga li porta ancora chiaramente sul viso. La domestica fu soccorsa da alcuni dipendenti e trasportata in ospedale, ma al suo ritorno dovette subire la ritorsione della padrona, che la costrinse a dormire fuori casa, privandola di cibo ed acqua. Ora la donna chiede soltanto di essere portata in ospedale, dove dovrà essere curata con l’attenzione che merita.

loading...

LASCIA UN COMMENTO