Lo Shibari: gioco erotico in un garage a Roma: muore ragazza di 23 anni

0

Una ragazza di 23 anni è morta soffocata, un’amica, sua coetanea, è in fin di vita. E’ questo il tragico esito di un gioco erotico finito male. E’ successo a Roma, dove un ingegnere di quarant’anni è finito in carcere con l’accusa di omicidio. Insieme alle due giovani, aveva trascorso una notte di bagordi in alcuni locali della capitale; alcool e presumibilmente droga, poi l’idea del gioco erotico. L’uomo ha legato in diverse parti del corpo le due ragazze. Si tratta di una pratica erotica giapponese, lo Shibari. Le giovani sono state appese su una trave a due metri d’altezza con la stessa fune, ma una di loro ha perso i sensi, facendo ricadere tutto il peso del corpo sull’amica, soffocandola. E stato il quarantenne a chiamare i soccorsi dopo aver tentato di liberare le due ragazze, per una di loro non c’era più nulla da fare.

LASCIA UN COMMENTO