Alonso trionfa a Sepang: Vittoria Ferrari in Malesia. Video Highlights e Sintesi della Corsa

0

A Sepang si corre il secondo Gran Premio della stagione. La prima fila è tutta McLaren, con Lewis Hamilton in pole, davanti al compagno di scuderia Jenson Button, trionfatore della prima gara del Mondiale di Formula Uno disputato a Melbourne. Prima del via le Ferrari sono molto indietro e le speranze di rimonta sono tutte affidate nelle mani di Fernando Alonso.

Lo spagnolo in griglia è ottavo, Felipe Massa addirittura dodicesimo. La pioggia è la vera incognita della gara, la variabile impazzita in grado di spostare gli equilibri. Alonso è autore di una partenza strepitosa, che lo proietta in quinta posizione. Le condizioni meteo peggiorano, la direzione di gara opta per la sospensione.

alonso vittoria sepang 2012

Quando si torna in pista, lo spagnolo su Ferrari è una furia, inanella giri veloci a ripetizione e si porta in testa alla corsa. Al 28° giro Alonso precede Perez, Hamilton, Vettel, Raikkonen e Webber. Il pilota della Sauber si trova a sette secondi dal ferrarista, ma si fa sempre più veloce e al 37° giro Perez è vicinissimo ad Alonso, appena 3 secondi. Il duello tra i due è avvincente, il Ferrarista perde la testa, ma la riguadagna dopo la sosta ai box. Il pilota Sauber non si da per vinto, riprende la sua rincorsa e torna vicinissimo ad Alonso, quando al termine mancano solamente dieci giri. Al 51esimo giro i due sono vicinissimi, ma Perez commette un errore in curva e permette ad Alonso di scappare ancora. A tre giri dal termine il ferrarista è ancora al comando, Perez tenta di riavvicinarsi, Hamilton è terzo insidiato da Webber.

Gli ultimi tre giri sono da infarto per il popolo ferrarista, che alla fine può finalmente esultare, Fernando Alonso ce l’ha fatta, è lui a tagliare per primo il traguardo di Sepang. Dietro lo spagnolo, Sergio Perez su Sauber, terzo Lewis Hamilton su McLaren, quarto Webber, distanti Button e Vettel. Restate nei paraggi, nel corso della mattinata tutti i contributi video disponibili in rete.

LASCIA UN COMMENTO