Carlo Petrini, l’intervista alle Iene prima di morire è una denuncia sul calcio e il doping

0

L’altro ieri è morto un calciatore che ha fatto molto parlare di sé. Carlo Petrini, ex giocatore dei Serie A dal 1968 al 1980, che già dodici anni fa in un libro, denunciò il fenomeno del doping nel mondo del calcio. Dopo aver smesso di giocare si ammalò gravemente e diventò cieco. Paolo Calabresi delle Iene, lo aveva incontrato nella sua abitazione un paio di settimane fa e quella che trovate appena qui sotto, è l’ultima intervista che lui ha concesso. In lotta da anni contro diverse forme di tumore, Carlo Petrini è convinto che siano state provocate delle sostanze dopanti che utilizzava quando giocava. E’ una vera e propria denuncia sul mondo del pallone, certamente non la prima ma probabilmente una delle più toccanti mai proposte in TV. Il contributo video lo trovate appena qui sotto.

LASCIA UN COMMENTO