Genoa – Juventus news: niente turnover in vista della Champions per i bianconeri

0

Alla vigilia dell’esordo in Champions League di mercoledì prossimo sul campo dei Campioni d’Europa del Chelsea, nella terza giornata di campionato, i bianconeri vanno a far visita al Genoa. Il Luigi Ferraris di Genova è sempre stato un campo abbastanza ostico per la Juventus, nei 45 incontri disputati sino ad ora sul campo dei rossoblu il bilancio è di 18 vittorie, 11 pareggi e 16 sconfitte con 72 gol fatti e 59 subiti. Nella scorsa stagione la sfida si disputò l’11 di marzo e terminò con un pareggio a reti inviolate, l’ultima vittoria dei bianconeri risale alla stagione 2010/2011 (2-0). Le notizie degli ultimi giorni parlano insistentemente di probabile turnover da parte di Conte in vista della difficile trasferta di mercoledì prossimo in Inghilterra ma personalmente sono più che convinto che il tecnico bianconero per la difficile sfida con i grifoni manderà in campo la stessa formazione di Udine . Conte sotto questo aspetto ha più volte dimostrato di essere della scuola di pensiero capitanata da Mourinho e Capello la cui la parola turnover non piace particolarmente per cui non credo che vedremo stravolgimenti particolari, il tecnico bianconero si è sicuramente reso conto che in questo momento, sotto l’aspetto psicologico, la squadra sta soffrendo in maniera evidente la sua assenza a bordo campo, l’approccio mentale alle gare, nella scorsa stagione è stato uno dei fattori determinanti che hanno condotto la squadra bianconera al successo finale e non credo che Conte voglia rischiare di andare a Londra con una squadra psicologicamente frenata da un risultato negativo sul campo di Genova. A prescindere dal fatto che il tecnico juventino in passato abbia dimostrato di non amare il turnover , aggiungo anche una mia piccola considerazione personale:, e’ vero che molti bianconeri hanno preso parte a gare internazionali con le rispettive nazionali, ma è altrettanto vero che il campionato ha osservato una giornata di riposo e non à possibile che a metà settembre, dopo solo tre giornate di campionato, un atleta di un eta’ media di 24/25 anni sia stanco per aver viaggiato 10 ore in aereo, potrebbe esserlo se avesse dovuto fare lo stesso viaggio in classe turistica su di un volo charter che prima di arrivare a destinazione fa 6 scali intermedi che estendono la durata complessiva del volo da 10 a 20 ore, non certo volando in prima classe dove oltre ad essere servito e riverito può tranquillamente dormire in poltrone che si trasformano in un comodo letto. Il bilancio degli ultimi dieci incontri al “Luigi Ferraris” e’ nettamente in favore della Juventus con 6 vittorie, 3 pareggi ed una sola sconfitta, ma il Genoa di Di Canio a mio parere si è rinforzato molto rispetto alla scorsa stagione e le brutte sorprese potrebbero essere dietro l’angolo, i rossoblu dovranno fare a meno di Vargas fermo ai box per un paio di settimane ma il Genoa di quest’anno oltre ad una maggiore compattezza del reparto arretrato, ha a disposizione un centrocampo con tasso tecnico elevato (Merkel, Seymur, Kucka) ed un reparto offensivo potenziato dagli arrivi di Immobile e Borriello. L’ottimo tasso tecnico dei centrocampisti potrebbe essere la chiave del match per la formazione di Di Canio, l’abilita’ nel possesso palla può rendere meno efficace il feroce pressing con cui i bianconeri di solito aggrediscono le squadre avversarie.

loading...

LASCIA UN COMMENTO