La vittoria dell’Italia e la rivincita dei romanisti De Rossi e Osvaldo

0

E’ una vittoria a forti tinte giallorosse quella dell’Italia sull’Armenia, partita valida per le qualificazioni ai Mondiali in Brasile. Daniele De Rossi e Osvaldo, rispettivamente un gol e un assist e un gol, hanno messo la loro firma e in qualche modo hanno anche risposto a Zeman, che la scorsa settimana li aveva duramente criticati ed esclusi dalla formazione titolare. Il tecnico boemo aveva parlato di scarso impegno negli allenamenti di giocatori che pensano solo a loro stessi e non alla Roma. Critiche che definire ingenerose, soprattutto nei confronti di De Rossi, è probabilmente riduttivo.

L’accusa di scarsa professionalità e probabilmente la peggiore che si può muovere ad un professionista, un’entrataccia scomposta insomma quella di Zeman che potrebbe avere una motivazione precisa e che la renderebbe ancor più antipatica. Dopo la brutta sconfitta contro la Juve, De Rossi non era stato certamente tenero nel giudicare la prestazione della Roma, facendo anche riferimento al gioco della squadra: “nessuno si inventa nulla nel calcio, chi parla di scudetto fa il male della Roma“. Sarà un caso, ma dopo quelle affermazioni è arrivata l’epurazione contro l’Atalanta.

Zeman nel corso degli anni ha raccolto simpatie e proseliti anche per l’immagine di uomo “duro e puro”, proprio quel tipo di uomo che non si piegherebbe mai a simili bassezze e ritorsioni. Ed ora dall’ambiente romano qualcuno assicura che Zeman aveva già detto quest’estate alla dirigenza di poter fare a meno di Osvaldo e De Rossi, in quanto poco funzionali al suo gioco.

loading...

LASCIA UN COMMENTO