L’affronto dei danesi il biscotto anche gli insulti: “un ladro pensa sempre che gli altri rubino”

0

Stadio Di Oporto, è il 22 giugno del 2004. Siamo a pochi minuti dal fischio d’inizio di Danimarca – Svezia, quarto di finale degli Europei, il giornalista Mattias Göransson, direttore della rivista svedese Offside rivela una conversazione tra lo svedese Edman e il danese Jensen. I due scherzano sul risultato della partita: “pensi che dovremmo fare 2 a 2?” “Si, forse potremmo” “allora fateci fare un gol per primi”.

La partita finirà veramente 2 a 2 per uno dei biscotti più clamorosi che la storia del calcio ricordi. Per tutti ma non per Morten Olsen, oggi come allora commissario tecnico della Danimarca: “tra noi e la Svezia c’è una rivalità tutta scandinava le due squadre fecero di tutto per vincere“. Queste le dichiarazioni del ct danese in conferenza stampa, alle quali ha pensato bene di aggiungere il carico da novanta il capo ufficio stampa Lars Berendt. “In Danimarca c’è un proverbio che dice: un ladro pensa sempre che gli altri rubino“.

Da allora l’Italia non ha più avuto occasione di incontrare la Danimarca. Cari Azzurri, se mai ce ne fosse bisogno, adesso avete una motivazione in più per asfaltare la Danimarca, senza pietà.

LASCIA UN COMMENTO