Cori razzisti in Pro Patria Milan: Boateng dice basta e se ne va. Partita sospesa (video)

0

Quando si dice: “chi ben comincia è a metà dell’opera“. Non prende il via certamente sotto i migliori auspici il 2013 del pallone. Ieri, nel corso della partita amichevole tra Pro Patria e Milan, i giocatori rossoneri hanno deciso di abbandonare il rettangolo di gioco a causa dei reiterati cori razzisti rivolti a Boateng, Niang e Muntari. E’ stato proprio “Il Boa” a dire basta. Il centrocampista si è fermato, ha scagliato la palla verso la curva che ospitava una cinquantina di imbecilli ed ha lasciato il campo, naturalmente seguito dagli altri compagni. Un fatto inqualificabile, condannato da club rossonero in blocco, dalla proprietà, alla dirigenza sino all’allenatore Allegri. Parlando di reazione esagerata (quella dei milanisti) il Sindaco di Busto Arsizio ha sciupato un’ottima occasione per tacere. Spiace che a rimetterci siano stati tutti quelli che si erano presentati allo stadio Speroni, ansiosi di trascorrere un pomeriggio di sole e sport. I tifosi sugli spalti (quelli veri) hanno tuttavia dimostrato da che parte stanno fischiando ed inveendo all’indirizzo di quello sparuto gruppetto di idioti. Rivediamo quanto accaduto grazie al contributo video che trovate appena qui sotto.

loading...

LASCIA UN COMMENTO