Flora e gli One direction: minacciata su Twitter: “hai vinto perché tuo padre è ricco” (foto e video)

2

E’ una storia davvero allucinante quella che sto per raccontarvi. Lo scorso novembre, una fortunata ragazzina di 17 anni ha vinto un biglietto per il concerto della sua band preferita, quello degli One Direction a New York. Flora, questo il nome della protagonista, è riuscita anche ad incontrare i suoi idoli, scattando insieme a loro una foto. Tornata dal suo viaggio oltre oceano, Flora è diventata una celebrità su Twitter, i suoi followers infatti sono passati da 200 a 12.500. Non sono ammiratori però a seguire la 17enne, ma coetanee infuriate con lei. Ormai da giorni Flora viene minacciata ed insultata da altre ragazzine, le quali, evidentemente gelose dei lei, la accusano di aver vinto il concorso solo perché figlia di un padre ricco e facoltoso. Non è difficile risalire all’identità della ragazza, che qualche giorno fa ha rilasciato anche un’intervista a Repubblica, dove manifesta tutta la sua preoccupazione  Qui su Tubiamo ovviamente non troverete alcun indizio, vorrei solo rivolgere un appello alle ragazzine che stanno minacciando Flora: la cronaca ci riporta notizie drammatiche di adolescenti suicide, piegate dal cyber bullismo. Ma loro non sono le sole vittime, crescendo le responsabili che con le loro azioni, i loro insulti e le loro minacce, hanno determinato queste tragedie si renderanno conto di cosa hanno fatto e saranno costrette a vivere nel rimorso per tutta la vita. Stiamo parlando dell’esistenza di un essere umano, stupide esaltate che non siete altro: è il bene più prezioso, non calpestatelo con la vostra ignoranza e la vostra cattiveria.

loading...

2 COMMENTI

  1. Ho letto tutto l’articolo, e dico due cose:
    1- non mi sembra il caso di generalizzare dato che le Directioners che hanno minacciato Flora non sono neanche il 2% del fandom italiano. Ci sono fan, come me, a cui la storia ha fatto tanta ma tanta indifferenza. Ha vinto? Bene. Ha pagato per il biglietto? Peggio per lei, ma ormai la questione è chiusa, lei ha vinto e noi abbiamo perso una grande opportunità.
    2- anche lei ci ha insultate, e pesantemente, ma non l’abbiamo denunciata. Siamo state zitte e non abbiamo detto nulla. E in qualsiasi caso, noi Directioners siamo vittime di cyberbullismo OGNI giorno. Una prova? Scrivete “We hate One Direction” o cose riguardanti l’odio verso noi Directioners e verso di loro su YouTube e guardatevi tutti i video. Ci dicono di morire, di buttarci sotto tram o pullman o qualche altro mezzo di trasporto, l’importante è che moriamo. Una ragazza ha pure detto: “Hitler doveva sterminare le Directioners, non gli ebrei!” (da notare anche l’ignoranza della ragazzina). Ma non abbiamo mai denunciato nessuno, anche se ne abbiamo l’opportunità poiché gli autori dei video, molto furbi, usano i loro nomi veri e spesso dicono la loro città. Molte di noi sono davvero sensibili, non sopportano tutti questi insulti e va a finire che diventano autolesioniste.
    Perché invece di pensare a Flora, che a parere di noi Directioners vuole solo attirare le attenzioni dei media (se lo diciamo abbiamo un motivo, dato che alle minacce risponde sempre ridendo e prendendo in giro), non pensiamo alla pessima gente che c’è in giro e parliamo del VERO cyberbullismo?
    Non me la sto prendendo con l’autore/autrice dell’articolo, è una critica in generale, riferito a chiunque ha parlato di Flora.

  2. Ciao Martina,

    Il bullismo è tale quando si accanisce su una sola persona, tende ad emarginarla, denigrarla deriderla. Questo atteggiamento, prima di tutto, a mio modo di vedere va corretto ancor prima che condannato. Grazie comunque per aver espresso la tua opinione.

    Luca

LASCIA UN COMMENTO