Maurizio Crozza a Balllarò: la copertina sui “Grillini” fa infuriare i militanti del M5S (video)

1

Nuovo appuntamento ieri sera, su RAI Tre, con Ballarò, il programma condotto da Giovanni Floris. Ad aprire la serata, come sempre, Maurizio Crozza. Il comico genovese ha dedicato la sua copertina ai “Grillini” eletti in parlamento, che ieri sono sbarcati a Roma. Che effetto vi hanno fatto i militanti del Movimento 5 Stelle? Ascoltandoli, osservandoli, qualcuno si è compiaciuto, altri sono rimasti delusi. Crozza ci ha scherzato parecchio su nel suo monologo di apertura. Trattasi di satira politica e come tale andrebbe accettata. Eppure le battute del comico genovese hanno scatenato una piccola rivolta su YouTube e in rete. Tanti, troppi, sostenitori del MoVimento 5 Stelle se la sono presa, definendo Crozza, nella migliore delle ipotesi, “comico politicizzato“. Non è la prima volta che Beppe Grillo e i suoi discepoli danno dimostrazione di scarso senso dell’umorismo: un paradosso in un movimento creato da un comico, che ha condito un’intera campagna elettorale con battute e sfottò di ogni tipo. A scanso di equivoci, chi vi scrive ha votato Movimento 5 Stelle, ma le persone prive di autoironia non mi sono mai piaciute. Molti sostenitori del Movimento 5 Stelle si comportano come dei fanatici, guai a criticare Beppe Grillo e i suoi grillini. Loro sono perfetti, quasi sacri e per questa ragione non vanno sbeffeggiati. Ma piantatela e fatevi una risata che mi sembrate tanti piccoli Angelini Alfano.

loading...

1 commento

  1. Condivido in pieno, anche io ho votato MoVimento 5 Stelle e santo cielo: mi sono sgansciata ieri sera! E poi,proprio Dario Fò,(testa pensate affiliata al MoVimento) parla di necessità di ironia, da riscoprire come matrice originaria di tutta la nostra cultura,beh, che fa?!l’autoironia è invece da bandire?!
    Daje su! Il tizio che vuole fare musica in parlamento ha fatto ridere anche me quando si è presentato e senza necessità di caricature satiriche

LASCIA UN COMMENTO