Mistero puntata 6/03/2013 – Gli Illuminati e il potere oscuro della musica (video)

0

Questa mattina su Tubiamo vi sto raccontando i servizi più interessanti andati in onda nel corso della puntata di Mistero di ieri, mercoledì 7 febbraio 2013. Come spesso accade, siamo partiti con Adam Kadmon, l’inviato che fa di complotti ed cospirazioni internazionali la sua raison d’etre, ci ha spiegato la sua teoria sulle scie chimiche. Poi ci siamo trasferiti virtualmente negli States, per darvi conto della vicenda con protagonista Chico Forti, nostro compatriota, che in America ha trovato prima la fortuna e poi la rovina, con una condanna all’ergastolo per omicidio, crimine per il quale l’imprenditore ha sempre professato la sua innocenza.

Ora invece voltiamo pagina ed occupiamoci degli Illuminati e del “potere oscuro della musica”. Dietro apparentemente innocui motivetti si nasconderebbero messaggi satanici. E’ questo il caso di Price Tag, dove Jessie J, assume le sembianze di un burattino di legno che, manovrato dal resto della società, va a posizionarsi esattamente sotto l’albero dei soldi, simbolo del materialismo per eccellenza, come specificato più volte nel testo della canzone.

Ma non è finita qui. nel videoclip di Where have you ever been di Rihanna i ballerini vanno a formare l’occhio di Orius, mentre la popstar rappresenta la pupilla. Anche la scena finale di Scream e Shout è significativa. Will.i.am possiede un manichino come un capo degli illuminati col resto della Terra. Nel videoclip di Paparazzi, Lady Gaga cade all’interno di un vortice ipnotico. Una Beyoncè in versione robot, ha la completa perdita di controllo. Alcuni testi di Madonna e Muse inneggiano al Diavolo.

L’ex membro degli Illuminati Leo Zagami ha dichiarato: “Sono uscito perché i grandi maestri pretendevano che veicolassi un messaggio contro il male. Lo scopo finale della setta è robotizzare le persone, non farle pensare. Madonna voleva che costituissi una loggia. Lei è interessata alla Massoneria“. GUARDA IL VIDEO DEL SERVIZIO.

loading...

LASCIA UN COMMENTO