Le Iene, l’oscena condotta di 2 chirurghi del Bambin Gesù: O paghi, oppure aspetti (video)

0

Quando è possibile cerco sempre di chiudere lo speciale dedicato alle Iene su Tubiamo, con un servizio distensivo. Mi tocca fare un’eccezione, perché prima di salutarvi e rimandarvi alla prossima settimana, voglio presentarvi di delinquenti, oops, chiedo scusa, dure professori, capaci di giocare sulla vita di neonati e sulla disperazione dei loro genitori  Giulio Golia chiude il suo servizio affermando che forse i due dottori protagonisti di questo video faranno carriera, ma avranno comunque la coscienza a posto; io, invece, mi auguro che l’ordine dei medici prenda possesso del materiale, e metta in atto i provvedimenti del caso, più drastici saranno meglio sarà per tutti. Come mai tanta indignazioni? Come si fa ad ascoltare una storia del genere e non provare rabbia e disprezzo nei confronti di due chirurghi del genere. Tutto comincia con una segnalazione arrivata in redazione alle iene. Due genitori vogliono raccontare la loro disavventura a Giulio Golia. Il loro bimbo è nato con una rara malformazione alla testa, che necessita di un delicato intervento chirurgico. Aspettare è sconsigliabile, Federico (questo il nome del piccolo) deve sottoporsi all’operazione al più presto. I genitori si precipitano all’ospedale pediatrico Bambin Gesù e lì ricevono una vera è propria doccia gelata. La lista di attesa non permette di effettuare l’intervento chirurgico prima di luglio. In Italia, secondo uno dei professori, l’unica struttura che si sentono di consigliare è la loro, differentemente è meglio andare negli Stati Uniti. Esiste una terza opzione, l’operazione all’interno di una clinica privata ad un costo di 38.000 euro. Mi fermo qui, il resto della storia lo potete ascoltare dalla viva voce dei protagonisti, nel contributo video che trovate appena qui sotto.

Le Iene sanità giulio golia

loading...

LASCIA UN COMMENTO