Inter – Juventus 1-2 Video Gol Highlights 30a Giornata Serie A 30 Marzo 2013

0

Al di là delle posizioni di parte, bisogna dire che Inter-Juventus è stata una bella partita. Un primo tempo favorevole ai bianconeri, più quadrati e incisivi nel modo di stare in campo. Comunque la si giri, bisogna riconoscere per l’ennesima volta a Conte, di aver formato un gruppo interscambiabile ed estremamente pericoloso. Basti pensare al trentenne Fabio Quagliarella, spesso relegato in panchina ma sempre pronto a dare l’anima quando chiamato in causa. Oggi, oltre che l’anima, ha dato un contributo sostanziale alla causa bianconera, iniziando al 3′ minuto del primo tempo segnando il magnifico gol dell’1 a 0. E che dire di Pirlo, che da solo vale il costo del biglietto, come del resto il trentunenne Andrea Barzagli, rigenerato dalla maglia bianconera al punto da non sbagliare mai una partita. L’Inter, con l’ingresso di Guarin nel secondo tempo, ha cambiato atteggiamento e si è resa pericolosa in svariate occasioni, sfociate con il decimo gol di Palacio in campionato e che ha pareggiato momentaneamente i conti con la Juve. Buona la partita di Cassano, sempre imprevedibile con le sue giocate da fuoriclasse. E buona anche la prestazione del diciottenne Kovacic, per il quale Stramaccioni stravede e sul quale vuole costruire il futuro perno di centrocampo nerazzurro. Il gol di Matri ha scombinato i piani dell’Inter, che però non ha mollato fine all’ultimo minuto. Ed è proprio allo scadere dei minuti di recupero che è avvenuto il fattaccio. Cambiasso, uno dei simboli di questa squadra, ha perso la trebisonda ed è entrato con intervento spaventoso sulla caviglia di Giovinco. E’ iniziato un parapiglia generale, mentre Rizzoli estraeva l’inevitabile cartellino rosso. Da applausi l’intervento di Antonio Conte, che, resosi immediatamente conto dello sbigottimento dello stesso Cambiasso, se lo è preso sotto braccio, sottraendolo alla rabbia dei suoi giocatori. “El Cuchu”, consapevole della gravità del gesto, si è immediatamente scusato con Giovinco, andando in seguito anche negli spogliatoi dei bianconeri per accertarsi delle sue condizioni. Che dire. Forse la frustrazione per l’ennesima delusione rimediata in campo gli ha fatto perdere il senso delle cose. Di sicuro lo aspetta una lunga squalifica. Peccato.

loading...

LASCIA UN COMMENTO