Pamela Anderson e la pubblicità sessista di CrazyDomains censurata in Inghilterra.

0

Una pubblicità sessista e degradante per il genere femminile“. Così l’Advertising Standards Authority inglese ha stroncato lo spot pubblicitario realizzato dal servizio di hosting CrazyDomains – con protagonista una Pamela Anderson super sexy e provocante in bikini – bloccandone la messa in onda a seguito delle numerose proteste dei telespettatori. Lo spot era già stato bocciato nel 2010 in Australia, dove l’esibizione dei corpi delle due donne era stata definita “gratuita” e non rilevante ai fini della vendita del servizio pubblicizzato. Una polemica che fa un tantino sorridere se pensate al ruolo della donna nei tabloid britannici. In nessun altro paese come in Inghilterra il corpo femminile è sbattuto in prima pagina, anche fuori contesto e in maniera pretestuosa. Ma forse quelli di CrazyDomains non sono simpatici a qualcuno. Ad ogni buon conto, lo spot sessista con protagonista Pamela Anderson lo trovate nel contributo video appena qui sotto. Buona visione.

LASCIA UN COMMENTO