Berlusconi condannato, l’esercito di Silvio capisce il contrario ed esulta. Poi la delusione. (video)

0

Militanza e conoscenza delle norme più elementari del diritto spesso non vanno d’accordo. Lo hanno imparato sulla loro pelle i “legionari” dell‘Esercito di Silvio, formazione di fedelissimi del Cavalier Berlusconi, nata alcuni mesi fa. I suoi militanti, ovviamente, stazionavano numerosi nei pressi della residenza romana dell’ex Premier, Palazzo Grazioli, fin dal pomeriggio, in spasmodica attesa della sentenza della Cassazione sul Processo Mediaset. Bandiere in pugno, manifestavano il loro sostegno incondizionato al Cavaliere, braccato dalla Magistratura. Il verdetto della Suprema Corte è arrivato intorno alle 20: stremati dal caldo romano ma comunque non vinti, i supporter trepidavano con un ansia simile a quella che si può provare prima dei calci rigore in una finale mondiale. “Annullata? L’hanno annullata! ” ha esclamato una militante, deputata a riferire alla folla della sentenza: alle sue parole, il nucleo di adepti ha cominciato a saltare e intonare cori pro-Silvio. Bicchieri di carta in mano, qualcuno stava pure per stappare lo champagne. Poi la doccia gelata. In pochi istanti si passa dall’euforia più sfrenata, alla depressione più buia. quando qualcuno decripta il corretto contenuto della sentenza, che rinvia la pena accessoria relativa all’interdizione dei pubblici uffici ma conferma i 4 anni. 

LASCIA UN COMMENTO