Gibbs non è pentito dopo la testata a Comotto: “Niente scusa, spieghi lui perchè lo schiaffo”

0

Nel corso di un triangolare amichevole, Alex Gibbs, attaccante del Castel Del Piano ha rifilato una paurosa testata a Comotto, spedendo il capitano del Perugia all’ospedale con una frattura scomposta al setto nasale. Qui trovate il video e un breve resoconto di quanto accaduto. Nel contributo che sto per mostrarvi, e che vale davvero la pena di commentare, la sconcertanti dichiarazioni del giocatore dopo l’aggressione di ieri. Gibbs non sembra per nulla pentito, almeno non nei confronti di Comotto. Chiede scusa alla società per averla messa in difficoltà, ai compagni per non aver permesso loro di giocare nelle migliori condizioni contro un avversario di prima divisione, ai bambini che non devono imitare i grandi ma limitare a diversi. E le scuse finiscono qui perché sentite un po’ cosa dice dopo: “Per quanto riguarda Comotto, gli chiederei per quale ragione mi ha rifilato una manata dopo appena 3 minuti di gioco. Se vuole in confronto da uomini per chiarirci, io sono disponibile“. Precisiamo che è stato effettivamente il capitano del Perugia a cominciare con uno schiaffo, è tuttavia incredibile che Gibbs non provi neppure un pizzico di dispiacere o rimorso, per quello che possiamo considerare una reazione di sproporzionata violenza rispetto a quanto subito.

LASCIA UN COMMENTO