Striscia, Tapiro d’oro a Raffaella Fico: “Se Balotelli vuole, gli porto Pia a Milano”

0

Nel precedente articolo relativo alla puntata di Striscia la Notizia andata in onda ieri sera, lunedì 10 febbraio 2014, vi ho mostrato il servizio su Belen Rodriguez. I fan dell’argentina, infatti, sono letteralmente insorti dopo l’intervista che la stessa Belen ha rilasciato a Le Invasioni Barbariche di Daria Bignardi. All’occhio attento dei telespettatori non è sfuggito il ritocchino al quale si sarebbe sottoposta l’argentina recentemente. Ora, invece, è venuto il momento di mostrarvi la consegna dell’ennesimo Tapiro d’oro a Raffaella Fico. Valerio Staffelli ha intercettato qualche giorno fa la soubrette a Linate. Motivi per essere attapirata, a dire il vero, l’ex isolana, ne ha ben pochi, attualmente. E già perché dopo essersi sottoposto al test del DNA, Mario Balotelli ha riconosciuto sua figlia Pia, nata proprio dalla relazione con la Fico. La soubrette aveva ingaggiato una vera e propria battaglia mediatica (e legale) per ottenere il riconoscimento della piccola ed ora è apparsa visibilmente soddisfatta. L’inviato di Striscia le ha consegnato un Tapiro cicogna, Raffaella Fico ha accettato di buon grado l’omaggio, ma al tempo stesso si è ben guardata dall’entrare in polemica con Balotelli. Raggiunto il suo scopo, la soubrette sembra proprio intenzionata a sotterrare l’ascia di guerra e ai microfoni di Striscia la Notizia si è addirittura detta disponibile a portare con sé Pia a Milano per farla incontrare con il suo papà. Super Mario ha utilizzato Twitter per spedire un messaggio alla sua bimba, l’attaccante avrebbe forse voluto dedicare a Pia un gol contro il Napoli, secondo i bene informati sarebbe questa la ragione di tanta amarezza per la scandente prestazione contro gli uomini di Benitez. Sarebbero così spiegate le lacrime di Balo in panchina al momento della sostituzione. Il video della consegna del Tapiro d’oro a Raffaella Fico lo trovate qui sotto. Buona visione.

Raffaella Fico Tapiro

loading...

LASCIA UN COMMENTO