Le Iene Show, la carne provoca il tumore, la soluzione è Vegana: la storia di Antonio

0

Antonio scopre di avere un tumore al cervello. Si sottopone ad un primo ciclo di chemioterapia, grazie alla quale la massa tumorale si riduce del 40%. Passa un anno e le condizioni si aggravano nuovamente, tanto che ad Antonio viene suggerito in secondo ciclo. Ma la prima esperienza era stata devastante, al punto che Antonio preferisce lasciarsi morire piuttosto che sottoporsi nuovamente alla chemioterapia. In famiglia sono sconvolti, il figlio però non si arrende e decide di cercare in rete qualche informazione in merito alle cause sulla patologia del padre. Su internet ci sono tante sciocchezze, ma è possibile trovare anche persone competenti. Alcuni autorevoli studi mettono in relazione le proteine animali con il tumore. Il figlio di Antonio spera che, smettendo di alimentare il tumore con proteine animali, lo stesso possa decrescere. Si tratta di un effettuare un drastico cambio alimentare e per l’uomo, un calabrese amante della tradizione culinaria della sua terra non è una cosa semplice. E infatti Antonio rifiuta, ma suo figlio non si arrende e alla fine lo convince. Insieme i due decidono di farsi accompagnare in questo difficile percorso da un dottoressa specializzata in malattie oncologiche. Inizialmente Antonio si è nutrito bevendo solamente succhi di verdure vegetali, è risaputo scientificamente infatti, che le proteine animali e quelle raffinate acidificano l’organismo rendendolo maggiormente predisposto allo sviluppo di patologie anche gravi come il tumore. Dopo la prima fase di disintossicazione acuta, si è passati ad introdurre nella dieta anche cibo cotto, solo verdura, ovviamente. I due mesi Antonio ha perso 18 chili, ma soprattutto si è sentito subito meglio, al punto decidere di proseguire la terapia. Dopo tre mesi di terapia, Antonio si è presentato dal suo oncologo e il risultato della tac è stato sorprendente: della massa tumorale non c’era più traccia.

Le Iene cibo tumori

LASCIA UN COMMENTO