Crozza nel Paese delle Meraviglie: Grillo e la parodia di Trono di Spade 7/03/2014

0

Ieri sera, venerdì 7 marzo 2014, su La7 ha preso il via la terza stagione di Crozza nel Paese delle Meraviglie e qui su Tubiamo, dopo avervi riproposto il video della prima puntata integrale, siamo pronti per partire per il nostro immancabile approfondimento dedicato alle gag più riuscite della serata. La più divertente, la più apprezzata dal popolo di YouTube è stata la parodia di Trono di Spade. Il bersaglio della satira tagliente di Maurizio Crozza è Beppe Grillo e tutto il Movimento 5 Stelle. In Game Of Streaming viene denunciato l’oscurantismo medievale del Movimento penta-stellato. Umorismo, satira, ma anche un attacco frontale a Grillo ed i suoi discepoli. Crozza non ha dimenticato nessuno, dal Mago Casaleggius, all’astuto Crimi, sino al castigatore (sotto le lenzuola) Di Battista. Ma Crozza non ha risparmiato neppure gli altri schieramenti politici, satira bipartisan e trasversale da destra a sinistra. Uno dei bersagli preferiti del comico, il neo presidente del Consiglio Matteo Renzi, è stato nuovamente messo alla berlina, e come l’ex sindaco di Firenze anche Berlusconi (ovviamente), il senatore Antonio Razzi e l’ex presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni. Insomma, una prima puntata interamente, o quasi, dedicata alla politica. In attesa di tutti gli altri personaggio che hanno reso famoso lo show di Crozza da Joe Bastianich di MasterChef a Flavio Briatore di The Apprendice. Senza dimenticare macchiette storiche come Luca Cordero di Montezemolo, Sergio Marchionne e il mitico Roberto Giacobbo e il suo Kazzenger.

LASCIA UN COMMENTO