Striscia la Notizia, pagare il pizzo per lavorare a Pozzuoli: il servizio di Luca Abete

0

Nel corso della puntata di Striscia la Notizia andata in onda ieri sera, lunedì 10 marzo 2014, Luca Abete ci ha dato conto di un assurdo mercato di posti di lavoro, del quale l’inviato è venuto a conoscenza grazie ad alcune testimonianze. A Pozzuoli c’è chi offre posti di lavoro in cambio di soldi, tanti soldi, per l’esattezza 10.000 euro. Luca Abete ha deciso di verificare le segnalazioni ed ha spedito all’appuntamento con questo sedicente procacciatore una complice di Striscia la Notizia. La donna ha spiegato al truffatore che suo marito è disoccupato da ormai 3 anni. La ricetta, a quanto pare, c’è ed è molto semplice. E’ sufficiente pagare 10 mila euro in anticipo per ottenere un contratto a tempo indeterminato con uno stipendio garantito intorno alle 1500 euro. Ascoltato abbastanza, Luca Abete ha deciso di intervenire. Quando il truffatore ha visto l’inviato di Striscia si è dato immediatamente alla fuga. Poi la situazione si è fatta tragicomica, perché, sentitosi braccato da Luca Abete, l’uomo ha finto per ben due volte una rovinosa caduta. Alla seconda messa in scena l’inviato ha deciso di chiamare l’ambulanza. Dopo aver appurato che le condizioni del paziente non destavano la minima preoccupazione, i sanitari lo hanno dimesso e il truffatore è stato preso in consegna dalla Polizia. Secondo i primi accertamenti, l’uomo non lavorerebbe da solo, dietro di lui potrebbe esserci un’associazione che ormai da anni truffa decine e decine di sprovveduti nella provincia di Napoli. Il servizio andato in onda ieri sera a Striscia la Notizia lo trovate subito dopo il salto pubblicitario.

Striscia pizzo lavorare

loading...

LASCIA UN COMMENTO