Striscia la Notizia, la moda del Knockout game: pugni in faccia agli sconosciuti (video)

0

Arriva dagli Stati Uniti una moda che possiamo definire Al limite della follia: il “knockout game“. Si tratta, in buona sostanza, di sferrare un violento pugno in faccia ad uno sconosciuto, con lo scopo di mandarlo al tappeto. In America si sta trasformando in una vera e propria piaga sociale e da qualche settimana è approdata anche qui da noi. Ne ha parlato ieri sera, sabato 12 aprile 2014, a Striscia la Notizia Luca Galtieri. “Allarme sociale in Italia: pugni in faccia agli sconosciuti” “Un pugno in faccia e giù a terra, il knockout arriva a Trastevere“. Sono solo alcuni dei titoli comparsi nei giorni scorsi sui quotidiani italiani. L’inviato ha raccolto la testimonianza di una vittima. Emidio è stato aggredito alle spalle a Trastevere, mentre usciva dal posto di lavoro. Non ha neppure avuto il tempo di spaventarsi, è caduto a terra ed ha perso i sensi. A Roma gli esercenti del centro sono molto preoccupati, questa incredibile moda sta prendendo piede soprattutto tra i ragazzini minorenni, che prima si ubriacano o si stordiscono con le droghe e poi, solo per il gusto di sentirsi protagonisti, aggrediscono passanti presi a caso. Luca Galtieri ha ascoltato, infine, il parere di un avvocato per capire cosa rischia chi si macchia di un simile efferato reato. La pena può arrivare sino ai 18 anni di reclusione e in caso di minorenni, sono i genitori responsabili anche in caso di risarcimento danni. Difficile che tutto ciò possa convincere annoiati e stupidi ragazzini a desistere dai lori intenti criminali, il timore è che parlare di questa nuova moda possa solamente servire per farla proliferare. Ad ogni buon conto, qui sotto trovate il servizio andato in onda ieri sera a Striscia la Notizia.

Striscia KO game

loading...

LASCIA UN COMMENTO