Roma – Milan 2-0 con la telecronaca di Carlo Pellegatti del 25 aprile 2014

0

Ieri sera, venerdì 25 aprile 2014, allo stadio Olimpico è andato in scena l’anticipo della 35a giornata di Serie A tra Roma e Milan. A spuntarla sono stati i giallorossi di Rudi Garcia che hanno fatto loro il match grazie a 2 gol, uno per tempo, realizzai da Pjanic e Gervinho. Semplicemente stupendo quello confezionato dal fortissimo centrocampista bosniaco, capace di bersi da solo l’intera retroguardia milanista con uno slalom degno del miglior Tomba. Nella circostanza i difensori rossoneri hanno fatto la figura delle belle statuine, immobili ed impotenti.

E pensare che il Milan non era partito male, costringendo i giallorossi a subire forse anche oltre il preventivato nei primi 20 minuti di gioco. Ma la pressione esercitata dagli uomini di Seedorf è apparsa fine a sé stessa, poco incisiva e quindi quasi mai pericolosa. Nella ripresa la Roma ha sempre dato la sensazione di gestire il match ed ha chiuso i giochi grazie ad una bordata di Francesco Totti che Abbiati è riuscito solamente a respingere. Sulla ribattuta del portiere rossonero si è avventato come un falco Gervinho che ha fissato il punteggio sul definitivo 2-0. Risultato giusto, che certifica, qual’ora ce ne fosse bisogno, lo straordinario campionato della Roma. Si ferma, invece, la corsa dei rossoneri all’Europa League. Dopo una serie di vittorie il Milan si era avvicinato molto alla zona Europa, ieri ha fatto un nuovo e forse irrimediabile passo indietro. Male, anzi malissimo, Mario Balotelli. Non è giusto scaricare le responsabilità di una sconfitta sulle spalle di un solo giocatore, ma da un talento come il suo sarebbe legittimo e doveroso aspettarsi qualcosa di più. CLICCA QUI per la telecronaca di Carlo Pellegatti.

loading...

LASCIA UN COMMENTO