Lucignolo 2.0, streaming video ultima puntata del 27 aprile 2014

0

Ieri sera, domenica 27 aprile 2014, su Italia Uno è andata in onda l’ultima puntata della stagione di Lucignolo 2.0, il programma condotto da Enrico Ruggeri e Marco Berry. Si parte con un’intervista realizzata alla giovane miss di Macerata Campania, molestata nuovamente dal suo ex fidanzato. Già lo scorso anno la ragazza era finita in ospedale in gravissime condizioni, dopo che l’ex compagno le causò la lesione della milza con un calcio. Spazio poi allo Spring Break, una festa nata negli Stati Uniti e che quest’anno approda anche in Europa, in Croazia. Più di tremila ragazzi, provenienti da tutto il mondo si sono dati appuntamento ad Umag, piccola località al confine col nostro paese. E dopo averci mostrato quanto sia facile a Pompei portarsi via dei reperti archeologici, gli inviati di Lucignolo ci hanno condotti ai piedi del Vesuvio, dove un inviato ha potuto girare liberamente e indisturbato senza essere fermato da nessuno. Spazio poi all’onestà nelle nostre città, ieri sera è stato il turno di Milano, come avranno reagito i milanesi di fronte ad un resto superiore al dovuto, oppure al ritrovamento di un orologio sul bordo di una fontana? Il programma di Italia Uno ha messo alla prova l’onestà dei cittadini del capoluogo lombardo, ovviamente inconsapevoli di essere ripresi dalle telecamere. E poi, ancora, a lezioni di seduzione dalla campionessa mondiale di Burlesque insieme a Melita Toniolo. L’andrologo fondatore del Centro di Medicina Sessuale a Milano, ha rivelato come grazie alla fallo-plastica sia possibile aumentare le dimensioni del pene. Si tratta di un intervento richiestissimo dai maschi italiani e non solo. Per finire, come si comportano alcuni passanti al cospetto di persone in grave difficoltà? Sono disposti a soccorrerle oppure proseguono per la loro strada come se nulla fosse? Il test sull’indifferenza nelle città italiane questa volta è stato effettuato a Bologna. CLICCA QUI PER RIVEDERE LA PUNTATA.

loading...

LASCIA UN COMMENTO