Maurizio Crozza a Ballarò, la copertina del 29/04/2014 (video)

0

Ieri sera, martedì 29 aprile 2014, su RAI Tre è andata in onda una nuova puntata di Ballarò, il talk show di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris. Ad aprire la serata, immancabile come sempre, in collegamento con lo studio si è materializzato Maurizio Crozza. Con la consueta ironia il comico genovese ha commentato i fatti politici della settimana. Si comincia con Silvio Berlusconi: “Ma non era ai servizi sociali? Ma io sono tre giorni che vado a casa, accendo la televisione e lo vedo a Porta a Porta, a Domenica Live, a Piazzapulita, a Mattino 5….Ma ha deciso di farli a casa mia i servizi sociali? Sarà stato mica, per caso, condannato ad essere sorvegliato, 24 ore su 24, dalle telecamere? Ieri da Formigli, pur di sembrare vivo, aveva talmente tanto cerone che sembrava avesse mandato a Piazzapulita la sua versione in terracotta. Ha detto che Beppe Grillo è come Hitler, che la sentenza è come un golpe..E Napolitano è rosso…E i tedeschi negano i lager…E’ inarrestabile…Cioè, ci hanno provato ad arrestarlo, ma non ha funzionato.” Tocca poi a Beppe Grillo: “Sembra che Forza Italia sia di brutto sotto il M5S e Grillo ha detto che se vincerà manderà Napolitano a Cesano Boscone insieme a Berlusconi…Tu pensa che, una volta, Grillo mandava tutti generalmente affanculo, adesso il manda a Cesano Boscone, non vorrei che organizzasse un Cesano Boscone Day…Comunque per le Europee non è un duello, è un triellio, ma non il bello, il brutto e il cattivo è più il nonno, il brutto e l’iperattivo…Renzi oggi ha detto che è incazzato nero perché non lo fanno giocare nella partita del Cuore…

loading...

LASCIA UN COMMENTO