Striscia, Tapiro d’oro a Piero Pelù per la polemica con Renzi 6/05/014 (video)

0

Ieri sera, martedì 6 maggio 2014, a Striscia la Notizia abbiamo assistito alla consegna del Tapiro d’oro a Piero Pelù. Valerio Staffelli ha consegnato al cantante il poco ambito riconoscimento dopo le polemiche con Matteo Renzi. Tutto è partito da alcune dichiarazioni fatte dallo stesso Piero Pelù al Concerto del Primo Maggio: “Non vogliamo elemosine da 80 euro, vogliamo lavoro“. La replica dell’ex sindaco di Firenze non si è fatta attendere, ma l’intera stampa italiana ha criticato il giudice di The Voice, che ai microfoni di Striscia la Notizia ha corretto il tiro: “massimo rispetto per quelle persone che hanno bisogno di queste 80 euro, ma gli italiani meriterebbero molto di più. Il vero problema sono gli sperperi…Spese militari, i finanziamenti ai partiti non li dovevamo levare?“. Ma sempre dal palco del Concertone di piazza San Giovanni, Piero Pelù c’è andato giù veramente duro Matteo Renzi definendolo: “Il non eletto, il boy scout di Licio Gelli“. Valerio Staffelli ha ricordato al cantante il suo incontro con Licio Gelli, immagini di repertorio davvero esclusive che mostrano Pelù e I Litfiba insieme a Gelli nel salotto della sua abitazione. L’inviato di Striscia ha poi dato conto al cantante di alcune voci di corridoio, secondo le quali Pelù ce l’avrebbe con Renzi per un incarico non affidato dall’allora sindaco di Firenze allo stesso cantante: “Bufala, bufala…Si sta parlando veramente di fuffa qui…Io Renzi l’ho pure sostenuto all’iniio della sua avventura, poi lui parlò per 50 minuti senza dire niente e allora mi sono detto: questo qui ha sicuramente l’arte oratoria, mentre sui contenuti mi sembra un po’ debole“. Qui sotto il video della consegna.

Pelù tapiro striscia

loading...

LASCIA UN COMMENTO