Milan, il labiale di Galliani sull’assenza di Taarabt: “Seedorf è matto” (video)

0

Ma che fine ha fatto il Milan? Che ne è stato di quella gloriosa società che negli ultimi vent’anni ha vinto più di ogni altra squadra italiana in Europa e nel mondo? La domanda è quanto mai legittima dopo la sconfitta che i rossoneri hanno patito ieri contro l’Atalanta. E così, anche l’ultimo obiettivo della stagione se ne è andato. Il Milan ha bisogno di una vera e propria rifondazione, ma la sensazione è che, in questo momento, non ci siano gli uomini per attuarla. A livello dirigenziale, ma anche per quanto riguarda lo staff tecnico, quest’anno è successo di tutto. Uno spettacolo francamente imbarazzante, non degno di un club come il Milan. I dissapori sbandierati ai quattro venti tra Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, l’esonero di Allegri osteggiato dallo stesso ad, imposto di fatto dalla famiglia Berlusconi e l’arrivo di Seedorf. L’olandese ci ha messo davvero pochissimo per inimicarsi buona parte dell’ambiente. I tifosi, siamo onesti, non lo hanno mai amato come calciatore, qualcuno oggi lo detesta nel ruolo di tecnico. Chi ha dimostrato spesso e volentieri negli ultimi giorni insofferenza nei suoi confronti è stato Galliani. Un labiale dell’ad, ieri a San Siro è piuttosto eloquente. Alla domanda del nipotino sul motivo dell’esclusione di Taarabt (per lasciare spazio ad Honda), Adriano Galliani ha testualmente risposto: “perché è matto“. Insomma, quando c’è stima e rispetto nella vita c’è tutto. Di una cosa, ormai, siamo tutti abbastanza certi, il prossimo anno Clarence Seedorf non siederà sulla panchina del Milan. Ma cacciare l’olandese non è e non può essere al soluzione ai mali del Milan. Qui sotto il labiale di Galliani.

Galliani labiale Seedorf

loading...

LASCIA UN COMMENTO