Le Iene, traffico di immigrati verso il nord Europa. Luigi Pelazza del 21/05/2014

0

Guardate le immagini, si tratta di giovani eritrei nel centro di Milano, sono tutti partiti mesi fa dal loro paese, hanno attraversato il deserto del Sudan, quello della Libia, rischiato la vita a bordo di una barca per arrivare in Sicilia e poi sono scappati dal centro accoglienza per arrivare a Milano con l’obiettivo di andare nel nord Europa. Ovviamente non spicciano una parola di italiano, parlano solo eritreo. Sono arrivati nel nostro paese ieri, la loro intenzione è quella di raggiungere la Svizzera per poi trovare un modo di dirigersi in altri paesi del nord Europa. Il costo di questo viaggio della speranza si aggira intorno alle 400 euro. I ragazzi sono appena arrivati ma sanno che per raggiungere il nord d’Europa devono rivolgersi a dei trafficanti. E di trafficanti di esseri umani ce ne sono tantissimi, perchè quando c’è una necessità, c’è sempre qualcuno che se ne approfitta. In Libia ci sono gli scafisti che attraversano il mediterraneo, a Milano ci sono gli autisti, che attraversano l’Europa e non è stato difficile per Luigi Pelazza e la sua troupe intercettarne qualcuno, come questo ragazzo, che si fa chiamare l’argentino e che sta cercando degli autisti muniti di furgone per fare questi viaggi. Così Pelazza finge di accettare il lavoro e si fa spiegare come funziona. E’ un viaggio di appena 416 chilometri, che all’inviato delle Iene renderebbe 1000 euro e ad ogni ragazzo eritreo costa 400 euro. Poi suggerisce anche i generi di conforto da portare per quel viaggio. Ma non c’è più tempo per partire, l’argentino deve partire, il lavoro chiama. Subito dopo il salto pubblicitario il video del servizio integrale .

Traffico immigrati nord Europa

loading...

LASCIA UN COMMENTO