Marco Travaglio, l’editoriale ad AnnoUno: “Siamo tutti renziani” 29/05/2014 (video)

0

Altro che Amnesia, qui stiamo diventando tutti renziani, senza neppure rendercene conto. Sul carro del vincitore, del resto, c’è sempre spazio per tutti, ma forse questa volta un carro non basta, ci vuole un cargo per accogliere tutti questi profughi che sbarcano da ogni dove. E’ l’operazione “Matteum Nostrum”, un po’ più costosa dell’altra perchè i richiedenti devono essere accampati sulla piazza di Palazzo Chigi,  in attesa di essere smistati, tra ministeri, enti pubblici, banche, Rai e CDA e municipalizzate. La spesa è alta, però ne vale la pena; l’importante è non spingere: c’è posto per tutti…. Persino nel PD sono tutti renziani. Nella foto di gurppo di domenica, sera, quella del bollettino della vittoria, si vede una folla oceanica ed esultante, con alcuni imbucati alla festa. C’era, per esempio, il bersaniano Speranza, molto pallido perché si era appena smacchiato le macchie di giaguaro residue del bersanismo, c’era persino Fassina, quello che, forse qualcuno se lo ricorda, in questo studio, per insultare me, mi diede del renziano. Usava la parola renziano come insulto e chiamava Renzi: portaborse che ripete a pappagallo le ricette della destra, berlusconiano. Quando Renzi incontrò Berlusconi Fassina disse: mi sono vergognato per lui. Tanto che Renzi rispose: Fassina chi? e lui si dimise dal governo. Domenica notte è successo il miracolo. Fassia adesso si flagella; come i penitenti, si frusta, oggi ha fatto un’intervista dove ha detto: ho sbagliato, non avevo capito, Renzi è un valore aggiunto, la sua leadership, è l’uomo giusto al posto giusto, ha capito meglio di noi un passaggio epocale, ha reso credibile una proposta di vero cambiamento…

loading...

LASCIA UN COMMENTO