Striscia la Notizia, pesca illegale dei ricci a Molfetta. Edoardo Stoppa 4/06/2014 (video)

0

Nel corso della puntata di Striscia la Notizia del 4 giugno 2014, l’amico degli animali Edoardo Stoppa si è recato a Molfetta per parlarci di pesca illegale dei ricci. L’inviato di Striscia ha raccolto la segnalazione di Pasquale Salvemini, delegato regionale L.A.C. Puglia. Dal primo maggio, sino al 30 giugno c’è il fermo biologico sui ricci di mare, provvedimento che non viene mai rispettato. Stoppa ha deciso quindi di visitare Molfetta e i litorali limitrofi per capire quale sia la reale situazione. Basta dare un’occhiata ai fondali più accessibili per constatare che non c’è più traccia di ricci. L’amico degli animali, accompagnato da Pasquale Salvemini, si è recato all’interno di un’oasi di protezione, situata a pochi metri dello sbocco di un impianto di depurazione di Molfetta, dove è anche vietato pescare a 500 metri a destra, sinistra e di fronte dallo sbocco del depuratore, per protezione della fauna marina ma anche per ragioni sanitarie. E invece, Edoardo Stoppa rileva la presenza di barchette di pescatori praticamente ovunque. Un pescatore esperto, utilizzando metodi illeciti e con l’ausilio di bombole, può arrivare a pescare 400/500 ricci al giorno. Ed i ricci, in questo periodo di fermo, vanno sul mercato a 0,50 centesimi l’uno, pensate quindi quanto possa essere redditizia questa pesca di frodo. Edoardo Stoppa decide quindi di immergersi anche lui per capire quanti ricci siano effettivamente rimasti. L’inviato comincia a perlustrare il fondale e la prima cosa che salta all’occhio è la quasi totale assenza di fauna e pesci. L’amico degli animali controlla ogni singola roccia, ma di ricci nessuna traccia. E dopo aver visto com’è la situazione in mare, ad Edoardo Stoppa non è restato altro da fare che andare in giro per la città. Qui sotto trovate il servizio integrale andato in onda ieri sera a Striscia la Notizia.

Stoppa Ricci Molfetta

loading...

LASCIA UN COMMENTO