Paolo Ruffini dà della topa meravigliosa a Sophia Loren: Tutte le gaffe del conduttore ai David di Donatello

0

Veloce premessa, chi vi scrive non nutre una particolare ammirazione per Sophia Loren. Si tratta comunque di un’icona del cinema italiano, una vera e propria istituzione. Ebbene, è mai possibile che un conduttore, nel corso della premiazione del David di Donatello per giunta, mica la sagra della porchetta, possa presentarla attribuendole l’elegantissima definizione di “Topa meravigliosa“. Paolo Ruffini, co-conduttore della serata insieme ad Anna Foglietta, si è spinto dove mai nessuno aveva neppure immaginato osare. Ma quella con la Loren non è stata l’unica gaffe di una serata tutta da dimenticare. Prima dell’infelice battuta rivolta all’attrice, Ruffini era già stato bacchettato da Marco Bellocchio (Guarda che io non sono stato scoperto ora. Ma che domande fai?) E neppure il conterraneo Paolo Virzì c’è andato giù leggero, riprendendo in pubblico il suo conterraneo (modera il lessico). Stefania Sandrelli non si è neanche ricordata di averlo avuto come figlio nel film “La prima cosa bella” (abbiamo lavorato insieme? Ma quando?). L’estrema unzione glie l’ha data il collega Valerio Mastandrea. L’attore romano ha chiesto un applauso al pubblico (per un altro che ci ha provato ma non ce l’ha fatta. Che c’hai dei testi scritti? Valerio in David quanto può cambiare la vita di un attore? Un David non lo so, ma presentarlo so che può cambiare la vita di un attore). Nel bene o nel male, le uscite infelici di Paolo Ruffini hanno rallegrato una serata altrimenti ridotta a cerimoniale della premiazione. Il video con che riassume tutte le gaffe dell’attore toscano lo trovate subito dopo il salto pubblicitario.

loading...

LASCIA UN COMMENTO