Robben e il fallo da rigore in Olanda-Messico 2-1: “ho simulato, chiedo scusa”

0

Questa mattina vi ho mostrato gli highlights di Olanda VS Messico. Gli orange hanno vinto in rimonta. Al gol di Dos Santos, hanno risposto Wesley Sneijder e Huntelaar su calcio di rigore. Il direttore di gara ha deciso di punire con la massima punizione un presunto fallo di Marquez. Sull’episodio, come sulla conduzione arbitrale, permangono grosse perplessità. Forse l’ex difensore del Barcellona tocca leggermente l’esterno del Bayern, ma Robben stramazza al suolo accentuando evidentemente la caduta. L’olandese, tra l’altro, ci aveva provato anche nel primo tempo, ma in quell’occasione il direttore di gara non aveva proprio potuto accontentarlo, troppo plateale la simulazione per premiarla con un calcio di rigore. Al termine della partita, Robben ha amesso di aver simulato: “Mi sono tuffato nel primo tempo, chiedo scusa è stata una cosa stupida da parte mia. Però in occasione del calcio di rigore il fallo c’era, Marquez mi ha toccato“. Un mea culpa che ha trovato l’apprezzamento del web, anche se bisogna ammettere che Robben, esattamente con un’altra stella che si sta mettendo in mostra ai Mondiali Brasiliani, l’attaccante del Barcellona Neymar, è un giocatore piuttosto incline alla simulazione e sul web esistono numerosi video che lo inchiodano. L’Olanda di quest’anno è una squadra molto forte, che ha tutte le carte in regola per arrivare sino in fondo alla manifestazione. Spiace che gli uomini di Van Gaal abbiamo raggiunto i quarti di finale in questo modo. Nel primo video che trovate subito dopo il salto pubblicitario, potete rivedere la simulazione dei Robben nel primo tempo. Nel secondo filmato, estratto sempre da YouTube, il presunto fallo di Marquez sempre ai danni dell’ala del Bayern, che ha decretato il calcio di rigore che ha deciso la sfida. A voi il verdetto finale, io non li avrei dati entrambi.

loading...

LASCIA UN COMMENTO