Anticipazioni Il Segreto, puntata di domani, mercoledì 6 agosto 2014.

0

Domani, mercoledì 6 agosto 2014, il preserale di Canale 5 ci regala una nuova puntata de Il Segreto. Qui sotto potete leggere le anticipazioni relative al prossimo episodio, prima, però, è il caso raccontarvi quello che succederà nella puntata di oggi.

Il Segreto: trama puntata 5 agosto 2014 – Enriqueta, nel tentativo di uccidere Soledad, spara accidentalmente a Juan, che si è frapposto sulla traiettoria del proiettile in un ultimo, disperato, tentativo di salvare la sua amata. La pallottola raggiunge il cuore del giovane, a nulla valgono gli immediati soccorsi di Pepa e di un medico fatto arrivare appositamente da La Puebla, Juan muore tra le braccia di Soledad, non prima aver detto addio a lei e ai suoi cari. Enriquesta, nel frattempo, ha approfittato della confusione e della drammaticità dell’evento per scappare e far perdere le proprie tracce; al momento nessuno sa che fine abbia fatto. Olmo, artefice del piano che ha portato alla morte di Juan, cerca di convincere Soledad, distrutta dal dolore, a far ritorno insieme a lui in Villa.
Il Segreto, anticipazioni puntata di mercoledì 6 agosto – Pepa e Tristan sono alle prese con gravi problemi economici. A causa del concime avvelenato, infatti, i loro terreni sono completamente inutilizzabili e le coltivazioni distrutte. Eppure, nonostante ciò, i due novelli sposi con il provvidenziale aiuto di di Raimundo, riusciranno a risollevarsi grazie a parte del terreno che non è stato contaminato. Alfonso ed Emilia, invece, sono protagonisti di un piccolo litigio in quanto la ragazza ha promesso a Donna Francisca che resterà alle sue dipendenze ancora per qualche giorno. Alfonso non è per nulla d’accordo, ma alla fine è costretto ad accentare la decisione di Soledad. Mauricio e Segis, nel frattempo, rappresentano il paese di Puente Viejo nel gioco della pelota. I due si allenano con grande impegno e determinazione, sostenuti e spronati da Hipòlito, che non si perde un solo allenamento.

LASCIA UN COMMENTO