QSVS – Juventus – Udinese 2-0 con la telecronaca di Marcello Chirico del 13/09/2014

0

Cambiano gli allenatori, ma la Juventus resta sempre la stessa, la solita schiacciasassi. Chi aveva accolto con sospetto l’avvicendamento in panchina tra Conte e Allegri, ad appena due giornate dall’inizio del campionato, probabilmente si sarà già ricreduto. Dopo il risicato 1 a 0 del Bentegodi contro il Chievo Verona di Corini, ieri sera, sabato 13 giugno 2014, i bianconeri hanno sconfitto 2 a 0 la nuova Udinese di Andrea Stramaccioni. Una prova di forza impressionante da parte dei Campioni d’Italia, soprattutto nel primo tempo. Avvio arrembante, tipico marchio di fabbrica della Juventus, culminato col gol di Carlitos Tevez al 9′. La partita si è messa subito in discesa per i padroni di casa, che avrebbero potuto chiudere la prima frazione di gioco con un vantaggio più rotondo. Male i friulani, l’idea dell’ex tecnico nerazzurro era quella di schierare un centrocampo tutto muscoli e grinta per non far ragionare Marchisio e compagni, nella realtà l’Udinese in mezzo al campo non ha mai praticamente visto palla, con la difesa schiacciata dal pressing altissimo dei bianconeri. Nel secondo tempo Stramaccioni ha apportato i correttivi del caso e i friulani hanno cominciato a rendersi pericolosi. L’Udinese recrimina per un per un gol annullato da una chiamata di fuorigioco davvero al limite da parte del direttore di gara. Poco dopo è arrivato il raddoppio della Juventus con Claudio Marchisio che di fatto ha chiuso i giochi. A punteggio pieno dopo due partire, 3 gol segnati, 0 subiti. La Serie A ha la sua padrona ed anche quest’anno si chiama Juve. Qui sotto un’ampia sintesi della partita con la telecronaca di Marcello Chirico di QSVS.

LASCIA UN COMMENTO