Le Iene, Lucci a Mykonos da Sasà: Il guru superdotato del Tropicana 24/09/2014

0

Esistono vari tipi di vacanze. A Barcellona a ballare nudi e ubriachi all’interno dei locali, oppure a Gallipoli a fare sesso sulla spiaggia. Ma c’è una località che in quanto a trasgressione e sesso libero sembra non aver rivali. Si tratta di Mykonos, meravigliosa isola greca. Da quelle parti i ragazzi, molti dei quali italiani, non vanno certamente per ammirare i mulini a vento. Mykonos è famosa per le sue serate all’insegna del divertimento selvaggio, accompagnato da fiumi di alcool in discoteca e concluso su un lettino di una spiaggia a spassarsela in dolce compagnia. Sembra che anche le ragazze italiane, definite un po’ bigotte dai giovanotti all’interno degli italici confini, a Mykonos si scatenino. Enrico Lucci si è recato sull’isola greca per verificare di persona e lì locale più in voga è il Tropicana, gestito da un certo Sasà, ex poliziotto venerato quasi come un dio dai giovani avventori: “Ho creato l’aperitivo più bello in Europa“. Si presenta così, con umiltà e modestia il mitico Sasà, che col suo caratteristico vestiario non passa certamente inosservato. Lui è la vera attrazione dell’isola, un punto di riferimento per migliaia di ragazzi che tutte le estati scappano dall’Italia per concedersi qualche settimana di trasgressione e sesso selvaggio a Mykonos. Ma non è tutto oro quel che luccica. Lui si definisce “il Guru della situazione” sostiene di aver creato un giro d’affari da circa 200 mila euro a serata, ma non è lui il proprietario. In un attimo di scoramento Sasà ha confessato all’inviato delle Iene che il proprietario greco si intasca tutto e a lui restano solamente le briciole. Qui sotto il servizio integrale.

 

loading...

LASCIA UN COMMENTO