Adam Kadmon Rivelazioni: Katy Perry ha fatto un patto con il Diavolo? (video)

0

Bob Dylan, Kanye West, Snoop Dog, Eminem. Sono solo alcuni degli artisti che avrebbero fatto un patto con Satana per ottenere fama, successo e denaro. Tutti lo hanno ammesso candidamente, ma c’è un artista, che più degli altri, sembra considerarlo quasi divertente: Katy Perry. Nel 2001 la quindicenne Katy Hudson, figlia di un pastore evangelico, pubblica un cd di musica religiosa. Katy è la classica ragazza casa e chiesa, ha imparato a cantare nel coro della sua parrocchia. L’album d’esordio però si rivela un flop e la sua carriera sembra tramontare ancora prima di decollare. E così che Katy, ormai diciassettenne, decide di trasferirsi a Los Angeles e cambiare nome: nasce così Katy Perry. Nel 2008 Katy Perry sfonda definitivamente nel mondo del pop con un singolo che mostra un repentino cambio di rotta. La giovane cantante di canzoni cristiane scompare, per lasciare il posto alla ad una ragazza impetuosa e trasgressiva che gioca con un immagine estremamente sensuale e libertina. Immagine che, canzone dopo canzone, Katy Perry trasforma in una vera e propria icona. La cantante scandalizza il pubblico estremizzando il sesso, che viene trasformato in un gioco, dove i classici ruoli uomo-donna sono completamente ribaltati e perdono valore. Ma così facendo si attira le ire del padre, che in un sermone la definisce: “figlia del Diavolo”. Cosa è accaduto a Katy Perry: ha davvero venduto l’anima al Diavolo? A questa domanda ha cercato di rispondere Adam Kadmon nel programma “Rivelazioni“, la cui seconda puntata è andata in onda ieri sera, domenica 26 ottobre 2014, su Italia Uno.

loading...

LASCIA UN COMMENTO