Striscia, Allevatore di Pardog aggredisce Stoppa e investe capo della Guardia Forestale

7

Allevatore Pardog Napoli Striscia

Ha suscitato molto clamore, come era facie preventivare, la seconda parte del servizio realizzato da Edoardo Stoppa a San Giuseppe Vesuviano. L’amico degli animali si è recato a Napoli dopo aver ricevuto diverse segnalazioni a proposito di un allevamento di cani da combattimento, i Pardog (un mix di razze molto aggressive come il Dingo Argentino, oppure il Mastino napoletano). L’inviato di Striscia la Notizia ha spedito un complice dall’allevatore. Dimostrandosi interessato all’acquisto, il gancio è riuscito a conquistare la fiducia dell’uomo, che gli ha mostrato i suoi cani da combattimento. Gli animali, manco a dirlo, erano detenuti in condizioni inaccettabili, anche i più piccoli mostravano sul viso e sul copro evidenti segni di recenti combattimenti. Edoardo Stoppa, come vi abbiamo raccontato ieri, ha chiesto spiegazioni al titolare, il quale prima si è negato e poi, con l’aiuto del figlio, ha cacciato dalla sua proprietà l’intruso. La situazione è ben presto degenerata e a farne le spese è stato il cameraman di Stoppa, raggiunto da un violento calcio al basso ventre. CLICCA QUI PER IL SERVIZIO INTEGRALE.

Sul posto sono intervenute successivamente le forze dell’ordine, ma anche in questo caso il proprietario dell’allevamento e suo figlio hanno opposto resistenza. Ad un certo punto i due sono saliti a bordo della loro macchina ed hanno investito il Capo del Corpo Forestale dello Stato, il quale, è dovuto ricorrere alle cure mediche. Nonostante le incredibili resistenze, le forze dell’ordine sono comunque riuscite ad entrare nel centro e a porre sotto tutti i cani presenti all’interno. I due sono stati denunciati per maltrattamento di animali, per lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, per danneggiamento e tentato omicidio.

loading...

7 COMMENTI

  1. “Dingo argentino” ahahahahah
    cos’è un mix tra ‘dogo argentino’ e ‘dingo australiano’? Evviva la cultura cinofila italiana..

  2. La selezione della razza (secondo quel poco che si trova on line, data la voluta scarsa pubblicità che se ne fa) ha coinvolto razze con elevata tempra, coraggio e attitudini al combattimento quali dogo argentino, american staffordshire terrier, bull terrier, pastore tedesco e mastino napoletano e un’altra SPECIE, cioè il dingo australiano. Tutto questo inizialmente per difendere le greggi australiane dagli attacchi del temuto dingo. Quando la razza è arrivata in Italia insieme al suo selettore, ne è stata volutamente fermata la pubblicità per evitare che, date le incredibili attitudini, fosse utilizzata nei combattimenti clandestini. A quanto pare infatti la razza è pressoché sconosciuta.

  3. io ho una femmina di Pardog e devo dire che è molto coccolona… come cane da guardia, non lo so, molto meglio l’altra mia cagna, una pastore dell’Asia Centrale.
    P.S. NON LA RICOMPREREI

LASCIA UN COMMENTO