(VIDEO) Il Segreto: streaming puntata del 10 febbraio 2015

0

Il Segreto puntata 10 febbraio 2015Secondo appuntamento settimanale questo pomeriggio, martedì 10 febbraio 2015, con Il Segreto, la soap opera spagnola amatissima dal pubblico di Canale 5. Al centro della trama, lo solite macchinazioni di donna Francisca, la quale pare abbia deciso di occuparsi – come solo lei sa fare – anche della povera Candela. Scopriamo insieme la trama. Vi ricordo che appena disponibile su Video Mediaset, ad integrazione dell’articolo, troverete anche il link per rivedere la puntata di oggi in streaming. RIVEDI LA PUNTATA.

Maria è tornata dal suo viaggio di nozze. E le preoccupazioni di Mariana e Gonzalo che avevano accompagnato la sua partenza, si sono rivelate infondate. La ragazza è serena, se non la conoscessimo bene, la definiremmo addirittura ‘felice’ al fianco di Fernando. Raimundo, intanto, è stato dimesso dalla clinica di Villalba, dove era stato ricoverato a causa dei suoi misteriosi malori. Sembra si trattasse di esaurimento nervoso. In realtà Francisca ha pagato il medico affinché falsificasse la diagnosi.

Tornato il villa, il povero Raimundo si sente nuovamente male. Alfonso continua ad essere convinto che ci sia lo zampino della perfida Montenegro, riuscirà a dimostrare che la donna sta avvelenando Raimundo? Sia Tristan che Emilia, dopo il ricovero, sono portati a credere a Francisca, ovviamente sbagliano, ma questo loro non lo sanno, sono stati ingannati per l’ennesima volta dalla furbizia e dall’astuzia diabolica di Francisca.

Ma la grande manipolatrice di Puente Viejo non sembra concedersi un attimo di pausa. Recentemente ha chiesto a Mauricio di trovare un punto debole di Candela, al fine di colpirla al momento più opportuno (le scorte di veleno si esauriranno mai nella villa?!?). Quali sarebbero le colpe della bella pasticcera? Nutrire un sentimento di sincero affetto nei confronti di suo figlio Tristan. L’ex sindaco, inoltre, ha ormai quasi la certezza che il figlio di Pia non è di Roque.

LASCIA UN COMMENTO