Maurizio Crozza imita Marchionne a DiMartedì: video copertina del 24/02/2015

0

Crozza DiMartedì 24 febbraio 2015

Per la sua consueta copertina di apertura a DiMartedì, Maurizio Crozza si presenta nei panni di Sergio Marchionne. A modo suo, il neo presidente della Ferrari si complimenta con Matteo Renzi per la realizzazione del Jobs Act: “Io Renzi lo stimo come l’Audi – Ha fatto il Jobs Act…non so se lei sa che ogni imprenditore risparmia 8000 euro di contributi per ogni nuovo assunto…Non so se lei capisce, non voglio che dica grazie a Renzi, ma io adesso guadagno assumendo: il contrario di quello che ho fatto per trent’anni. Io adesso assumo tutti: operai, gente per la strada, sull’autobus, circensi, orsi marsicani…Oggi sa quanti operai ho assunto a Termini Imerese? 24mila, alcuni li ho assunti due volte, ci sono 300 operai per ogni tornio. Non c’era più spazio, solo posti in piedi. Lo sa cosa significa montare il cofano della Panda in mille?!? Ma io non mi fermo qui, Floris, ad esempio, che cosa sa fare? Sa che cosa vedo io adesso quando guardo un essere umano? 8 mila euro di decontribuzione, mi sento come in Matrix, vedo solo numeri. Il prossimo modello lo chiamerò -8000

Maurizio Crozza si toglie la parrucca di Marchionne, ma continua a parlare del Jobs Act, argomento che evidentemente gli sta molto a cuore: “Giova, i datori di lavoro sono felicissimi, sono al settimo cielo. Non vedevo datori di lavoro così felici dai tempi di kunta kinte. Il quotidiano di Confindustria da domani si chiamerà La Ola 24 Ore. Naturalmente sto scherzando, il Jobs Act fa felici anche i lavoratori, per 3 anni…Farà vedere ai precari come sarebbe carino avere una vita normale. E’ come una morfina, muori sempre di precariato, ma per 36 mesi senti meno dolore“.

LASCIA UN COMMENTO