(video) Maurizio Crozza a diMartedì imita Mattarella: copertina del 3 marzo 2015

0

Crozza DiMartedì 3 marzo 2015

Nuovo appuntamento ieri sera, 3 marzo 2015, con diMartedì, il talk show politico di La7 condotto da Giovanni Floris. Ad aprire la puntata, come da tradizione consolidata, la copertina satirica di Maurizio Crozza. Con la consueta e proverbiale ironia, il comico genovese ha commentato i fatti politici della settimana.

Si comincia dal Premier Matteo Renzi: “Giova, ha visto Renzi, che per andare da Firenze a Roma ha preso l’elicottero e, tra l’altro, ha rischiato anche di precipitare? Guarda che se l’è vista brutta perché mentre stava perdendo quota pare abbia twittato: #misachenonèlavoltabuona…Ma tu spiegami, perché Renzi prende l’elicottero? Non era quello che girava in bici? Cosa gli è successo, ha bucato la camera d’aria?…E Mattarella che va in giro coi mezzi pubblici che cos’è, un eversivo?

A questo punto il comico genovese si trasforma in Mattarella: “Scusate, non ho fatto il 68, non ho fatto il 77, ma ho aspettato il 2015 per prendere il tram e mettermi contro lo Stato: arrestatemi sono qui..Peccato, non mi nota nessuno, sono talmente poco notato che se rapino qualcuno, fa denuncia di smarrimento“.

E dopo una riflessione sul PD: “Sta diventando come i Griffin, ogni episodio c’è qualcosa di politicamente scorretto“, il comico genovese commenta la manifestazione di Roma alla quale ha partecipato Matteo Salvini: “C’era di tutto, elmi con le corna, gente in mutande, croci celtiche, foto di Mussolini, calabresi pentiti, pensionati con la TV rotta…Ad un certo punto è passato anche Daniel Craig, stava facendo le riprese di 007, che ha chiesto: scusate ma lì stanno girando un film di Fellini?…Certo che è strano: Salvini che parla di unità d’Italia a Roma è come Gigi D’Alessio che canta lo yodel a Bolzano

loading...

LASCIA UN COMMENTO