(VIDEO) Notti sul ghiaccio: l’infortunio a Manuela Di Centa e la polemica con Enzo Miccio

0

Notti sul ghiaccio scontro Di Centa Miccio

Su RAI Uno ieri sera si è rinnovato l’appuntamento con Notti sul ghiaccio, il talent-vip-show condotto da Milly Carlucci. Protagonista suo malgrado della puntata è stata Manuela Di Centa. La campionessa olimpica è stata vittima di uno stiramento addominale nel corso delle prove di questa settimana e per questa ragione è stata costretta a dare forfait. La Di Centa avrebbe dovuto sfidare Barbara De Rossi, ma evidentemente l’entità dell’infortunio era tale da impedirle di pattinare.

Ma c’è un però, un antefatto che getta qualche sospetto sull’infortunio occorso a Manuela Di Centa. Lo stesso Marco Liorni ha cercato di indagare, per capire se non esistesse anche un’altra motivazione dietro questo abbandono, ma la campionessa ha risposto in maniera stizzita, rispedendo al mittente qualsiasi tipo di insinuazione.

Se vi siete persi la scorsa puntata, probabilmente non avrete neppure capito a cosa Marco Liorni si stesse riferendo. Ebbene, la campionessa è entrata in rotta di collisione con uno dei membri della giuria, Enzo Miccio, che al termine dalla sua esibizione, aveva pesantemente criticato lo stile della Di Centa, definendola: “Una boscaiola, vissuta in una giungla, priva di ogni femminilità“.

La campionessa ci è rimasta comprensibilmente male e ieri sera ha preteso le scuse di Enzo Miccio. Il wedding planner alla fine è stato costretto ad esaudire la sua richiesta, porgendole le sue (non sentite) scuse. Nella polemica, manco a dirlo, si è inserita anche Selvaggia Lucarelli, che ha preso le difese di Manuela Di Centa: “chiedere a lei maggior femminilità, è come chiedere a te più mascolinità“. Anche Simona Ventura ha voluto dire la sua, caso strano, in antitesi con il parere espresso dalla Lucarelli: “Enzo ha sbagliato, ma mi sembra ingiusto ora accanirsi su di lui“.

Concludendo. Si, Enzo Miccio ha sbagliato. Una caduta di stile proprio da lui, che dello stile fa la sua ragion d’essere. Si può criticare l’esibizione di un concorrente, senza urtare la sua sensibilità di persona. Oltretutto stiamo parlando di una campionessa che ha vinto di tutto e di più e che anche per questa ragione meriterebbe maggior rispetto. Al posto della Di Centa, comunque, non ce la saremmo presa così tanto e, infortunio oppure no, faremo di tutto per tornare in gare e dimostrare di essere superiori alle critiche.

 

 

loading...

LASCIA UN COMMENTO