Il Bosco: streaming video ultima puntata del 13 marzo 2015

0

Il Bosco ultima puntata

Nina (Giulia Michelini) non è riuscita ad impedire la morte di suo padre (Ivano Marescotti). Successivamente, anche la sua studentessa Betta viene assassinata. La ragazza era una diventata un testimone scomodo visto che era in possesso delle prove che incastravano l’università. RIVEDI LA QUARTA PUNTATA DE IL BOSCO IN STREAMING.

Nina e Alex (Claudio Gioè) intuiscono che esiste un accordo segreto tra l’università e l’azienda di famiglia, per produrre e commercializzare una nuova droga sintetica. Si tratta del più potente allucinogeno mai creato in laboratorio. Una scoperta che espone Nina ed Alex ad un pericolo altissimo.

Nina decide di testare su sé stessa la droga, visto che le analisi non hanno dato risultati. Subito dopo aver ingerito l’allucinogeno, arriva Damiani. La ragazza, sotto l’effetto della droga, lo provoca, lo bacia e finisce a letto con lui. Quando l’effetto dello stupefacente l’abbandona, Nina è comprensibilmente sconvolta. La giovane si precipita in azienda, dove il progetto Anemone è alle battute finali e le pillole stanno per essere commercializzate. Nina irrompe e accusa il consiglio di amministrazione di voler commercializzare, sotto copertura, un potente allucinogeno.  Si aspetta che Damiani li arresti tutti, ma anche Luca è coinvolto e per salvare Viviana ha intenzione di uccidere Nina, soffocandola.

Alex arriva in clinica per salvare Nina e la trova nuovamente sotto l’effetto del potente psicotropo. Mentre Alex è impegnato in un conflitto a fuoco con Damiani, Nina viene portata via dal professor Minutillo. La giovane psicologa, ancora sotto l’effetto della droga, finisce a villa Lorenzi, dove è in atto un’orgia per dimostrare ai compratori stranieri l’efficacia dell’allucinogeno. La scia di sangue, nel frattempo, sembra non finire mai, anche il commissario Santini è stato ucciso.

A salvare Nina, però, ci pensa ancora una volta Alex, che riesce a liberarla in tempo prima che venga violentata da un uomo con un tatuaggio. E mentre Alex viene finalmente scagionato da ogni accusa, Nina torna casa di Massimo, colui che ha sempre finto di aiutarla, ma che in realtà è l’uomo col tatuaggio che stava per violentarla. Il professore le offre del té e la droga un’altra volta. Sotto l’effetto dell’allucinogeno, Nina finalmente scopre la verità. Non fu suo padre ad uccidere la madre Cecilia, ma Massimo. Il professore la porta nel bosco determinato ad ucciderla, Alex è impegnato in uno scontro a fuoco con Damiani, ma riesce ad avere la meglio e a salvare ancora una volta Nina, sparando al professore e uccidendolo.

Tutti i misteri sono stati svelati ed i colpevoli puniti per i loro crimini. Nina può andare via, non prima di aver salutato Alex. In mezzo alla strada, sotto la pioggia battente, nascosto sotto un inquietante impermeabile con cappuccio, colui che dovrebbe (o almeno ci piace pensare che sia proprio così) essere l’eroe di questa storia, aspetta Nina. Lei ferma l’auto e sulle prime rivede i fantasmi del recente passato. Poi Alex rivela il proprio viso, Nina scende dalla macchina e i due di baciano. E davvero tempo di andare, ognuno per la sua strada, in attesa di scoprire se ci sarà una seconda stagione e se i colpevoli sono stati davvero tutti smascherati.

 

loading...

LASCIA UN COMMENTO